Centro Sportivo Italiano

Nuoto, CSI master pratesi brillano a Massarosa

Si sono svolti presso la piscina comunale di Massarosa i Campionati Regionali di nuoto master, prova del campionato nazionale supermaster della Federazione Italiana Nuoto, quarta prova nel calendario sportivo 2012/2013. La squadra del CSI Nuoto Prato Tecnolabels, DinoImpianti, Dinoservice, New Washing,e con la collaborazione della società Estra si è presentata quasi al completo poiché il virus ha colpito alcuni nuotatori. Come ormai abitudine assistiamo a molti cambiamenti nelle squadre toscane attraverso fusioni fra più società badando alla quantità e non alla qualità cosa che ha sempre contraddistinto la compagine pratese privilegiando la seconda ipotesi, infatti per gli amanti delle statistiche la compagine pratese ha avuto un punteggio medio atleta più alto delle prime classificate poiché i suoi 88 atleti gara pratesi hanno ottenuto la media di 732 punti. L’evento sportivo ha visto la partecipazione di 63 squadre master e di 2128 atleti gara che si sono cimentati nelle 18 discipline del nuoto, tra le quali si ricordano quelle su lunga distanza quali i 1500 m e gli 800 m stile libero. La piscina di Massarosa ha ospitato non soltanto squadre master toscane, ma anche atleti provenienti da tutta Italia, interessati a misurarsi in specialità natatorie solitamente non inserite nei consueti programmi di gara. I master pratesi si sono dovuti accontentare del 4° posto nella classifica a squadre, che tuttavia può considerarsi un apprezzabile risultato, se si considera che la squadra è risultata prima dopo le grandi corazzate di Firenze, Livorno, Pontedera. Ciononostante i ragazzi del CSI Nuoto Prato hanno conquistato 9 titoli regionali, in totale 42 medaglie di cui 9 ori, 19 argenti e 14 bronzi, altri 24 atleti si sono piazzati nei primi dieci posti della classifica, tenendo testa alle squadre con un numero superiore di atleti fino all’ultima gara. Sono diventati campioni regionali, ciascuno nella propria categoria: Sanesi Riccardo oro nei 100 rana e 100 m. farfalla; Salvagnini Niccolò nei 100 m. rana e 100 misti; Brunelli Veronica nei 100 m. dorso e 100m. stile; Manzo Anna nei 200 m. stile; Candi Simona nei 200 m. stile; Virgilio Andrea nei 50 m. dorso.La medaglia d’argento e vice campioni regionali sono risultati, Puggelli Sergio nei 100 e 50 m. rana; Righi Andrea nei 100 m. dorso e 100 m. stile; Porreca Maria nei 100 m. delfino; Berni marco nei 100 m. rana; Cardini Fabio nei 100 m. delfino; Tonni Andrea nei 100m. dorso; Ruoti Riccardo nei 100 m. stile; Malpaganti Matteo nei 100 m. misti; Malcotti Giulia nei 100 m. stile e 100 m. misti;Capecchi Clizia nei 100 m. dorso; Leonardi Barbara nei 200 m. dorso; Candi Simona nei 50 m. rana; Marchetti Dimitri nei 200 m. rana; Lupo lisa nei 50 m. stile; Cecchi Lorenzo nei 200 m. misti; Mannori Suellen nei 200 m. misti. La medaglia di bronzo se la sono aggiudicata, Peruzzi Irene nei 200 m. dorso e 50 m. rana; Bessi Veronica nei 100 m. misti; Tesi Giulia nei 100 m. dorso; Bensi Massimiliano nei 100 m. delfino e nei 100 m. dorso; Bianucci Davide nei 400 m. misti; Malpaganti Matteo nei 100 m. stile; Tricoli Claudio nei 100 m. misti;Ruoti Riccardo nei 100 m. dorso; Capecchi Clizia nei 100 m. misti; Pagnini Alessandro nei 200 m. stile; Raggiante Cristina nei 50 m. dorso; Lisa Lupo nei 50 m. dorso; Mannori Suellen nei 50 m. delfino; Manzo Anna nei 50 m. stile.
Il direttore tecnico Sergio Puggelli e tutto il consiglio direttivo guidato da Angelo Lucianò si ritengono orgogliosamente soddisfatti per aver costruito un gruppo omogeneo e ben preparato che fa ben sperare per gli appuntamenti futuri, puntando sempre più sulla qualità che sulla quantità, e nel recupero di coloro che per motivi fisiologici ancora non hanno potuto gareggiare.Le prossime gare sono due lunghe trasferte una in terra marchigiana a Senigallia l’altra in terra Umbra a Gualdo Tadino.
L’esperienza dei Campionati Regionali di Massarosa sottolinea ancora una volta come sia di prioritaria importanza la partecipazione di ognuno all’attività della squadra e come l’impegno di ogni singolo atleta sia di grande ausilio per la conquista dei primi posti della classifica, anche nei momenti di difficoltà.