Centro Sportivo Italiano

Filigrane, dopo l’evento

giovani ideefiligrane

Nei giorni 19 e 20 novembre scorsi, si è tenuto a Firenze,  Filigrane – Giovani Connessioni di Comunità, una due giorni fondamentale per le politiche giovanili della Regione Toscana che ha visto coinvolti centinaia di giovani che hanno ascoltato, riflettuto e lavorato insieme a professionisti della comunicazione, esponenti politici e modelli di riferimento a loro vicini per gettare le basi di quelle che saranno le linee guida progettuali dei prossimi anni per tutto ciò che riguarda l’universo dei giovani toscani.

Durante l’evento è stato presentato il documento  “L’Utopia è Realizzabile”, costruito e stilato dal Tavolo Giovani della Regione Toscana che ha visto coinvolti ragazzi e ragazze provenienti da tutto il territorio regionale. Questo documento è stato firmato ufficialmente dai giovani che l’hanno prodotto di fronte agli assessori Salvadori e Rossi ed è stato discusso ed affrontato anche col presidente della Regione, Martini.

Gli stimoli diffusi da Filigrane sono stati molti e molto diversi. Nel pomeriggio di giovedì e di venerdì, ci sono stati i cantieri che, organizzati e gestiti dalle varie associazioni regionali che fanno parte del progetto, hanno affrontato vari temi e varie problematiche sociali che toccano da vicino i giovani e che sono stati preparati e vissuti dai giovani stessi.

Nel pomeriggio di venerdì, al termine degli incontri e dei cantieri, si è tenuto il “colloquio” tra Paolo Ruffini (noto attore e VJ) e il presidente della Regione Claudio Martini, che non ha mancato di suscitare riflessioni importanti e porre l’accento su questioni spinose, che non hanno risparmiato i politici, ma neanche i giovani.

Hanno partecipato a Filigrane, in ordine sparso, Niccolò Fabi, Paola Turci, l’assessore regionale alle politiche sociali Gianni Salvadori, l’assessore regionale alla sanità Enrico Rossi, il presidente della regione Claudio Martini, Paolo Ruffini, Giorgio Van Straten (CdA RAI), Monica Di Sisto (giornalista), Enzo Risso (direttore IARD), Gianfranco Monti e molti altri!

Il Centro Sportivo Italiano tramite il comitato regionale toscano, partecipa al tavolo progettuale delle associazioni e svolge la sua attività educativa attraverso lo sport anche a Prato, grazie al comitato provinciale, che opera sul territorio ormai da anni in stretta collaborazione con le istituzioni e le altre associazioni impegnate nel campo delle politiche giovanili. Ne è un esempio attuale il centro “L’Altro Spazio”, fortemente voluto dalla Provincia di Prato, inaugurato nel maggio scorso presso il polo scolastico di via Reggiana dove il CSI opera insieme a CEIS Prato, Arteriosa, Artemide, Associna, Cieli Aperti, NU e l’ISIS Gramsci – Keynes (www.altro-spazio.net).